Sacerdoti cattolici si uniscono per opporsi a stupro e omicidio di bambini da parte del Papa e della Chiesa cattolica

 

Ultime notizie: ITCCS (Tribunale internazionale sui crimini di Church e Stato). News Communique, 23 settembre 2018: rottura del clero cattolico dissidente dalla Chiesa di Roma con dichiarazione globale, mentre emergono le nuove esposizioni del nono culto del circolo


Il clero cattolico dissidente si separa dalla Chiesa di Roma con la Dichiarazione Globale, mentre le nuove esposizioni del Culto Nono Culto Emergono

The following Declaration was received by our Office on Friday from a network of disaffected clergy within the Church of Rome. It was accompanied by a second, confidential message containing a massive file of documents and evidence from a previously-unknown Vatican archive. Its contents are shocking, and are being analyzed by the ITCCS and its technical staff. They indicate extensive child sacrificial networks operating within the Canadian Conference of Catholic Bishops (CCCB) and warn of an upcoming coven of the Ninth Circle cult at the CCCB conference at the NAV Center in Cornwall, Ontario between September 24-28, 2018. A more complete report on this material will be forthcoming and will be reported on Here We Stand, www.bbsradio.com/herewestand, on Sunday September 23 and 30 at 3 pm pacific, 6 pm eastern, 11 pm GMT.

Non Nel Nostro Nome:
Una Dichiarazione Legale e Morale e un Impegno di Non Cooperazione
rilasciati dal Clero Cattolico Romano Interessato
Domenica, 23 settembre 2018

Siamo un gruppo di sacerdoti interno della Chiesa Cattolica Romana che, in buona coscienza, non sono più in grado di associarsi alle azioni criminali e anti-
Cristiane del Vaticano e del Papato. Ci riferiamo alla massiccia copertura dei crimini violenti contro i bambini, che ora vengono perpetrati come una linea di condotta eretta a sistema dalla gerarchia ecclesiastica: crimini con i quali ogni Cattolico ci si aspetta che colluda.

La crescente esposizione, nei media mondiali, di una massiccia rete di tratta di bambini, stupri, torture e omicidi all interno della nostra chiesa, e le implicazioni
dirette del Papa, dei Cardinali anziani e dei Vescovi in questa rete, obbliga ognuno di noi a fare una scelta. Perché, a causa della nostra associazione
quotidiana con la Chiesa di Roma, noi siamo complici in questi crimini, sotto entrambe le leggi di Dio e dell uomo. Nessun statuto o comando papale può giustificare o assolvere una tale associazione criminale e peccaminosa. Tutti noi, sia che siamo il Papa o che siamo Sacerdoti, dobbiamo affrontare e
rispondere a Dio per le nostre azioni o per la nostra inerzia. E dobbiamo anche rispondere alla Legge.

Secondo la legge, chiunque – compresi gli ecclesiastici ordinati – può essere processato e condannato per aver fatto del male a un bambino o per aver
sostenuto o nascosto quelli che così si comportano. Come Cattolici, noi siamo perciò tutti colpevoli e soggetti ad una azione giudiziaria in base al metodo della
nostra propria chiesa conosciuto come Crimen Sollicitationis (1929), che richiede di sopprimere le prove di abusi sui minori nella chiesa, di non dire alla polizia di tali abusi e di mettere a tacere le vittime. Questo metodo si riferisce allo stupro di bambini come ad un segreto pontificio quot; che, se divulgato, comporterà la scomunica di qualsiasi Cattolico onesto che denuncia il crimine! Un tale statuto bizzarro e disumano costituisce una cospirazione criminale di massa per la quale siamo tutti passibili di arresto e azione giudiziaria. (1)

Per questa ragione, come esseri morali e seguaci di Gesù Cristo, non possiamo più aderire alla collusione e al silenzio imposti a noi da un regime di chiesa
criminale, che considera i propri soldi e il proprio potere più importanti della vita e della sicurezza dei bambini. Nostro Signore non ci ha forse detto: Qualunque cosa tu faccia al più piccolo di questi miei, tu la fai a me; e Chiunque scandalizzasse uno di questi piccoli, sarebbe meglio per lui che gli fosse legata al collo una macina da mulino e fosse gettato nel mare?

Il giudizio di Cristo su quelli che fanno del male ai bambini è uguale al nostro.

Pertanto, a partire da oggi, noi ci dissociamo pubblicamente da ogni fedeltà ai dirigenti della Chiesa di Roma e dai nostri voti di obbedienza ai nostri Vescovi e
al Papa. Noi non saremo più soggetti al “Crimen Sollicitationis” e al suo obbligo di collusione con lo stupro e omicidio di bambini. Secondo la legge di Dio e la legge umana, noi siamo obbligati a proteggere sempre i bambini e a perseguire i loro tormentatori, non semplicemente quando è opportuno.

Di conseguenza, ci impegniamo fedelmente a seguire la seguente linea azione:

1. Scopriremo energicamente e riferiremo alle nostre congregazioni, alla
polizia e ai media ogni violenza o altri crimini commessi contro i bambini
all;interno delle nostre parrocchie, diocesi e comunità, indipendentemente
dalla politica della Chiesa.

2. Scopriremo e riferiremo inoltre alle nostre congregazioni, alla polizia e ai
media i nomi di chiunque, all;interno della Chiesa, faccia del male a un
bambino o aiuti e favorisca un simile male, e lo nasconda,
indipendentemente dal suo grado o posizione all interno della Chiesa.

3. Come sacerdoti ordinati, ci rifiuteremo di dare la Santa Comunione o
qualsiasi altro sacramento della Chiesa a chiunque sia associato a tali
crimini. Rifiuteremo anche di accettare donazioni finanziarie o decime da
tali persone.

4. Se ci sarà ordinato dai nostri superiori nominali di colludere con tali
crimini, o se verremo sottoposti a disciplina o a punizioni per il fatto che
agiamo secondo la nostra coscienza e la Legge, noi ci divideremo da quei
funzionari e continueremo a condurre i nostri uffici pastorali e
sacramentali separatamente dalla gerarchia ecclesiastica, all’interno di
congregazioni indipendenti sotto l’autorità di Cristo Solo.

5. Ci attiveremo per raggiungere tutti i nostri confratelli del clero e tutti i
cattolici romani nelle nostre comunità, e li esorteremo ad unirsi a noi e ad
assumere lo stesso impegno di Non-Cooperazione e Testimonianza contro
il regime anti-Cristo che governa la nostra Chiesa.

La nostra fede è in Dio e non nell uomo. Come Dio vuole, così sia fatto.

Firmato e pubblicato il ventitreesimo giorno di settembre dell anno 2018 da Sacerdoti Ordinati della Chiesa Cattolica Romana in America, Canada,
Irlanda, Inghilterra, Francia, Paesi Bassi, Germania, Spagna e Italia. Per favore condividete questa Dichiarazione. È stata rilasciata ai media
globali.

Invitiamo tutti i membri del clero e i fedeli della nostra chiesa a riflettere e a sostenere questa attestazione. Puoi contattarci a:
 congregationalcovenant@gmail.com

Nota a piè di pagina: (1) Il sistema del Crimen Sollicitationis fu adottato per la prima volta a Roma, nel 1929; successivamente è stato ampliato per essere
applicato a tutti i Cattolici nel Concilio Vaticano II, nel 1962. Una copia del sistema del Crimen Sollicitationis è disponibile su www.vatican.va
/resources/resources_crimen-sollicitationis-1962_en.html e nelle appendici di
www.murderbydecree.com

e-mail:: hiddenfromhistory1@gmail.com homepage:: www.murderbydecree.com

add a comment on this article